martedì 27 giugno 2017

Completati i lavori di ripristino del solaio di copertura del Distaccamento VVFF nel Parco Pertini. In funzione il nuovo campo di basket


Sono stati completati entro i tempi previsi i lavori, affidati alla ditta Giordani di Riolo Terme, per il ripristino del solaio di copertura del Distaccamento dei VVFFVV/Magazzino comunale, dove è stato realizzato un nuovo campo di basket e pallavolo.
L’intervento di manutenzione straordinaria è consistito nella ritinteggiatura dell'edificio e nell’asportazione meccanica dello strato superficiale di calcestruzzo per una profondità di circa 15 mm, fino a raggiungere lo strato integro e coeso del calcestruzzo industriale, per provvedere, poi, alla posa di idoneo materiale malta strutturale di spessore stimato in 15 mm.
Questa superficie, appositamente livellata per permettere lo scarico dell’acqua piovana, è stata successivamente trattata mediante applicazione di primer per favorire la saldatura tra il sottofondo e la pavimentazione impermeabilizzante realizzata in poliurea. Una volta sistemata la pavimentazione, è stato segnato a terra il campo da calcetto e da basket, e posizionati i canestri e la tribuna per il pubblico. Sono state installate inoltre reti di protezione sui lati esterni.

lunedì 26 giugno 2017

Ballottaggi. Paolo Calvano:  “Impariamo da questa sconfitta. Unità, umiltà e credibilità sono le parole d'ordine".

Dichiarazione del Segretario PD Emilia-Romagna, Paolo Calvano

“Credo che oggi sia opportuno non cercare visioni consolatorie e affrontare la situazione con lo stesso tasso di realismo con cui si sono commentate tante vittorie. È stata una sconfitta. E per imparare qualcosa dalle sconfitte bisogna innanzitutto riconoscerle. Abbiamo perso in una tornata di ballottaggi in cui partivamo all’opposizione in tre comuni su cinque, Parma, Vignola e Riccione e governavamo a Piacenza e a  Budrio.
Sono elezioni Amministrative che hanno avuto come sfondo un quadro nazionale non semplice, sia dal punto di vista politico che da quello sociale. E di questo bisogna tenere conto. Detto ciò, va rilevato che ci sono stati anche elementi locali che hanno inciso sull’esito del voto. Penso a Vignola con le dimissioni del segretario del PD nel momento in cui si decideva il candidato sindaco, a Riccione con la frattura all’interno del nostro gruppo consiliare pochi mesi prima delle elezioni e a Parma dove è mancata una ricomposizione vera di tutto il nostro campo dopo le primarie.

sabato 24 giugno 2017

Sabato 24 giugno, Giornata della Lavanda e Notte Viola con il grande concerto di Alessandro Ristori


Sabato 24 giugno, ritorna la tradizionale Giornata della Lavanda, nel Giardino delle Erbe "Augusto Rinaldi Ceroni" e - dalla serata fino a tarda notte, nel centro storico casolano - la Notte Viola.
La manifestazione è organizzata dal Giardino delle Erbe e dalla Pro Loco di Casola Valsenio, con questo programma

giovedì 22 giugno 2017

Dai tempo al tempo, e scopri che...

Ape sociale, Consip, spending review e ius soli
L’Enews di Matteo Renzi (21 giugno 2017)

Buongiorno a tutti, ben ritrovati. E un grande in bocca al lupo ai ragazzi che da oggi sono impegnati con la Maturità 2017 (tosta e bella la scelta di Caproni, eh!)

Stamani pensando a cosa segnalarvi per questa E-news mi sono messo a riflettere sul valore del tempo. E sulla necessità di dare tempo al tempo, di gustare l’attesa, di essere pazienti. Basta non avere fretta, dare tempo al tempo e le cose si mostrano per come sono. È proprio il tempo l’arma contro le fake news: come sosteneva Oscar Wilde, chi dice la verità prima o poi viene scoperto.

martedì 20 giugno 2017

Al via l’Ape social. Ed è subito boom di richieste

È partito lo strumento che permetterà a qualche decina di migliaia di lavoratori di anticipare la pensione

Parte con sprint la corsa all’Ape social. L’Inps comunica che sono “già oltre 300″ le domande presentate, a partire “dalle primissime ore di questa mattina”.
Si tratta del primo step dell’anticipo pensionistico (la cosiddetta Ape), una delle novità della legge di Bilancio di quest’anno pensata dal precedente governo, che consente ai 63enni un’uscita anticipata fino a 43 mesi prima del termine normale di pensionamento. Una misura in grado di stemperare le rigidità della riforma Fornero, senza scontentare al tempo stesso l’Europa.
Il primo passo riguarda le categorie disagiate (appunto, l’Ape social), una misura di welfare il cui costo per uscire anticipatamente è a carico dello Stato. Coprirà i soggetti che sono in difficoltà (quest’anno stimati in circa 60mila), ovvero i disoccupati, gli invalidi o lavoratori con parenti di primo grado con gravi disabilità, ma anche chi svolge un lavoro pesante come maestre d’asilo, infermieri di sala operatoria, edili, macchinisti e autisti di mezzi pesanti.

lunedì 19 giugno 2017

Gentiloni: “Ius Soli, una legge di civiltà, il Parlamento faccia presto”

Intervista su la Repubblica del premier Paolo Gentiloni ospite a Repldee: “Questi bambini sono italiani, riconoscerlo interessa anche la sicurezza del Paese. Voglio arrivare a fine legislatura ma non ci sarò ancora io a palazzo Chigi dopo le elezioni”

Presidente, la maggioranza ha proposto la legge sulla cittadinanza per i figli di stranieri nati o cresciuti in Italia, con l’opposizione aperta della Lega e del M5S. Pensa che questa riforma arriverà in porto?
«È arrivato il tempo di considerare a tutti gli effetti questi bambini come cittadini italiani, glielo dobbiamo, è un atto doveroso di civiltà, e mi auguro che il Parlamento lo faccia molto presto, nelle prossime settimane. C’è una parte dell’opinione pubblica che guarda con diffidenza a questo provvedimento. A loro voglio dire che diventando cittadini italiani si acquisiscono dei diritti ma anche dei doveri legati alla cittadinanza. Stiamo parlando della possibilità di consentire a questi bambini non solo di sentirsi italiani ma di esserlo a tutti gli effetti, di imparare la nostra lingua, condividere le nostre leggi. Questo non significa sottovalutare l’importanza della nostra cultura e della nostra identità. Di fronte a chi agita lo spettro di minacce alla nostra sicurezza dico che la sola chiave per contenere tali minacce e ridurne i pericoli non è l’esclusione, ma il dialogo e l’inclusione. Per questo dobbiamo procedere e concedere questo diritto a chi se lo merita in modo così evidente».

70^ Festa de l'Unità di Casola Valsenio


domenica 18 giugno 2017

Rispettiamo chi ha manifestato in piazza ma senza le nuove regole più lavoro nero e irregolare

Intervista al ministro delle Politiche agricole e vice segretario del Partito democratico Maurizio Martina su il Messaggero: “Noi rispettiamo la piazza di ieri anche se abbiamo un’opinione diversa. È stato importante che il governo abbia abolito i vecchi voucher, troppo esposti in passato ad abusi e storture a danno dei lavoratori

Ministro, Susanna Camusso dal palco ha usato toni molto duri. Ha parlato di schiaffo alla democrazia e di voto rubato agli elettori.
«Noi rispettiamo la piazza di ieri anche se abbiamo un’opinione diversa. È stato importante che il governo abbia abolito i vecchi voucher, troppo esposti in passato ad abusi e storture a danno dei lavoratori. Ricordiamoci tutti inoltre che i voucher non sono stati introdotti recentemente ma diversi anni fa. Oggi i nuovi strumenti individuati, utilizzabili da famiglie e imprese, sono invece regolati e controllati molto meglio a garanzia prima di tutto dei lavoratori stessi. C’è la tracciabilità totale attraverso l’Inps».

...dove sono finiti quelli che dicevano che i 5 Stelle erano la vera sinistra?


venerdì 16 giugno 2017

Ius Soli, indegna gazzarra in Aula della Lega ma la sopraffazione non ferma i diritti

Il Senato incardina lo ius soli. Zanda: “Subito legge per dare cittadinanza a bambini e ragazzi che sono già italiani”
Nell’Aula del Senato scoppia la bagarre, mentre si incardina lo Ius Soli e la ministra Valeria Fedeli finisce in infermeria.

“Indecente bagarre Lega e silenzio complice di M5S mentre incardiniamo lo ius soli. Che tristezza anteporre ricerca del consenso a civiltà” commenta su Twitter la ministra per i Rapporti con il Parlamento, Anna Finocchiaro, dopo che la protesta dei senatori leghisti nell’Aula di Palazzo Madama ha perfino impedito al presidente della Commissione Affari costituzionali di illustrare la propria relazione sul provvedimento, che è stato incardinato il 15 giugno u.s.

giovedì 15 giugno 2017

Ius soli. Cosa prevederebbe la nuova legge di cittadinanza

Nel 2015 la Camera ha approvato un disegno di legge che introduce due nuove modalità di acquisto della cittadinanza ma la legge non è ancora stata approvata definitivamente ed è ferma al Senato

La riforma della legge sulla cittadinanza italiana è stata approvata dalla Camera dei Deputati alla fine del 2015, ma è da allora ferma al Senato in attesa di essere discussa.

* * * * *
Salvo particolarità di alcuni ordinamenti, la cittadinanza di uno stato si determina usualmente con due diverse modalità: per nascita all’interno dei suoi confini (il cosiddetto ius soli) o ereditando la cittadinanza dei propri genitori, indipendentemente dallo stato di nascita (lo ius sanguinis). In Italia, la legge sulla cittadinanza del 1992 prevede la modalità dello ius sanguinis: un bambino nato da genitori italiani è italiano. Il disegno di legge approvato dal parlamento nel 2015 dovrebbe invece introdurre due modalità innovative: lo ius soli temperato e una nuova tipologia chiamata da più parti ius culturae.
In base alla modalità dello ius soli temperato, i minori nati in Italia da genitori stranieri possono acquisire la cittadinanza italiana a condizione che almeno uno dei genitori sia titolare di diritto di soggiorno illimitato oppure – se non è cittadino europeo – di permesso di soggiorno dell’Unione Europea per soggiornanti di lungo periodo.
La seconda modalità, quella dello ius culturae, riguarda i minori stranieri arrivati in Italia entro il dodicesimo anno di età, che potranno diventare italiani dimostrando di aver frequentato regolarmente dei percorsi di formazione, come cinque anni di frequenza di un normale ciclo scolastico (che nel caso si tratti delle scuole elementari deve essersi concluso positivamente) sia aver terminato un corso professionale di tre o quattro anni.

mercoledì 14 giugno 2017

Gli obiettivi della nuova legge urbanistica regionale all'esame dell'assemblea legislativa della Regione. Al centro, semplificazione, legalità, trasparenza

Il testo della nuova legge urbanistica regionale, che è stato al centro del confronto con i territori nelle settimane e nei mesi scorsi, dopo l'approvazione della Giunta regionale, è all'esame dell'Assemblea legislativa per l’iter consiliare e l’esame finale in Aula. 

Fissata al 3% la quota massima di espansione per ogni Comune (oggi all’11%) e solo per i progetti capaci di sostenere sviluppo e attrattività del territorio. Poi semplificazione, legalità e trasparenza. Stop all’espansione urbanistica, in nome della rigenerazione urbana e della riqualificazione degli edifici. Adeguamento sismico degli immobili, sostegno alle imprese, solo se funzionale a sviluppo e occupazione. Tutela del territorio agricolo

Sono i punti cardine del nuovo progetto di legge sull’urbanistica, il cui obiettivo è il consumo di suolo a saldo zero Emilia-Romagna.


martedì 13 giugno 2017

In ricordo di Giacomo Giacometti a un anno dalla scomparsa

Un anno fa, il 12 giugno 2016, ci lasciava Giacomo Giacometti. Vogliamo ricordarlo con immutato affetto e riconoscenza per la passione e l'impegno con cui ha svolto il suo ruolo di amministratore locale, di dirigente politico e, in passato, di sindacalista.
Giacomo era nato a Casola Valsenio, nel 1936. Esponente del cattolicesimo democratico, ha militato nella Democrazia Cristiana, nel Partito Popolare e nella Margherita; è stato per lunghi anni dirigente della CISL, dove ha ricoperto importanti incarichi a livello provinciale, come Segretario, e a livello regionale, fino ad assumere l'incarico di Assessore e Vice Sindaco nella Giunta del Sindaco Sagrini dal 1999 al 2009. E' stato tra i promotori della prima alleanza organica di centrosinistra a Casola Valsenio ed è stato, nel 2007, tra i fondatori del Partito Democratico a Casola.

lunedì 12 giugno 2017

Festa di Inizio Estate e Festa dello Sport a Casola Valsenio, dal 15 al 18 giugno

Nel terzo fine settimana di giugno, Casola Valsenio ospiterà la Festa di Inizio Estate, organizzata dal Comitato di Gemellaggio e la Festa dello Sport, organizzata dalle società sportive casolane e dall'Assessorato allo Sport.

La Festa di Inizio Estate - alla quale parteciperà una numerosa delegazione del Comune tedesco di Bartholomä, gemellato con Casola dal 2002 - inizia giovedì 15 giugno nel cortile della Misericordia, con la musica e le canzoni del TRIO ITALIANO, preceduto dal Corpo Bandistico "Giuseppe Venturi".
Venerdì 16 giugno, dalle ore 20.30 -  "La danza dei colori" a cura di Nuova arte danza Asd e una dimostrazione di ginnastica artistica e lo spettacolo suggestioni aeree. A seguire, la band casolana, BLACK JACKETS.
Sabato 17 giugno, grande concerto dei GROOVIGLIO.
Durante le tre serate della Festa, funzionerà un stand gastronomico con specialità romagnole e tedesche, e tanta birra originale tedesca.

La Festa dello Sport si svolgerà da venerdì 16 a domenica 18 giugno.

Alfonso Nicolardi è stato rieletto Sindaco di Riolo Terme

Con quasi il 60% dei voti, Alfonso Nicolardi - il candidato della lista "CENTROSINISTRA PER RIOLO TERME" è stato rieletto Sindaco di Riolo Terme.
Questi i risultati dello scrutinio:
Ad Alfonso e ai consiglieri del centrosinistra l'augurio di buon lavoro dei Democratici casolani.

venerdì 9 giugno 2017

La palestra di Casola Valsenio si adegua e si rinnova

Era un preciso impegno dell'Amministrazione comunale riqualificare la palestra comunale e, dopo molti tentativi, è stato centrato l’obiettivo con il bando del POR-FESR 2014-20 Asse4 promosso della Regione Emilia-Romagna per l’efficientamento energetico degli edifici pubblici.
Il progetto, presentato tramite la E.S.Co imolese Bryo, che curerà il cantiere e ne sosterrà le spese, prevede un investimento complessivo di circa €  407.000 per realizzare numerose opere di riqualificazione energetica, adeguamento alla prevenzione incendi e miglioramento sismico.
Gli interventi di efficientamento energetico, permetteranno un miglioramento prestazionale con il conseguente passaggio dalla classe energetica E alla classe energetica C.

Martedì 13 giugno, riunione del Consiglio comunale di Casola Valsenio

Il Consiglio comunale di Casola Valsenio si riunisce martedì 13 giugno, alle ore 21.00 nella sala consiliare del Municipio di Casola Valsenio.
Di seguito, gli argomenti in discussione...

Inizia a Castel Bolognese la stagione delle Feste de l'Unità 2017

...e, a seguire, la Festa de l'Unità di Faenza-Via Calamelli,  Granarolo Faentino, Faenza-Santa Lucia, Faenza-Via Calamelli, Faenza-Pieve Cesato, Casola Valsenio, Riolo Terme, Brisighella.
Clicca qui per trovare informazioni su queste e sulle altre Feste de l'Unità della Provincia di Ravenna.







martedì 6 giugno 2017

Hera e Comune premiano le scuole casolane per l’impegno nella raccolta differenziata

Nella mattinata del 5 giugno, Marco Unibosi, Assessore all’ambiente e Marco Guarnieri, responsabile dei servizi di igiene ambientale Hera nel Comprensorio faentino, hanno premiato le scuole del Comune di Casola Valsenio per i risultati ottenuti nella raccolta differenziata durante l’anno scolastico, nell’ambito dell’iniziativa “Riciclandino”.
L'iniziativa rientra nel più ampio progetto di educazione ambientale “La Grande Macchina del Mondo” promosso da Hera nelle scuole del territorio servito.
Quest’anno il Comune di Casola Valsenio ha aderito anche a Riciclandino, il progetto ambientale di Hera dedicato a promuovere l’utilizzo della stazione ecologica da parte di studenti e famiglie. All’iniziativa hanno partecipato la Scuola Materna “S. Apollinare”, la Scuola Primaria “Edmondo De Amicis” e la Secondaria di 1° grado “Oriani”, per oltre 200 alunni complessivamente coinvolti, che nella mattinata del 5 giugno sono stati premiati.

In difesa del futuro, tutti insieme per sostenere l'accordo sul clima. A Casola, volantinaggio in piazza Oriani, sabato 10 giugno

In difesa del futuro, tutti insieme per sostenere l’accordo sul clima”: questo il titolo della campagna che il Partito democratico ha organizzato dal 5 al 10 giugno. Banchetti del PD verranno allestiti nelle piazze della provincia di Ravenna per difendere l’accordo sul clima.

“In seguito alla scelta di Donald Trump – ha detto Eleonora Proni, Segreteria della Federazione PD di Ravenna - di non mantenere l’impegno degli USA nell’accordo sul clima di Parigi, vogliamo sensibilizzare l’opinione pubblica. Perciò la direzione provinciale si occuperà di questo tema nella serata del 6 giugno e i nostri militanti saranno in tutto il territorio provinciale per ribadire che è nostro dovere assicurare il massimo impegno  per la riduzione delle emissioni, sulle energie rinnovabili e lo sviluppo sostenibile. Il futuro del nostro pianeta non riguarda solamente la politica.”

***

A Casola Valsenio, banchetto e volantinaggio in Piazza Alfredo Oriani, Sabato 10 giugno, ore 10/12.

domenica 4 giugno 2017

L'intervento del Sindaco Iseppi in occasione del raduno degli Alpini a Casola Valsenio

Pubblichiamo l'intervento del Sindaco Nicola Iseppi, pronunciato nel parco Giulio Cavina, accanto al monumento ai Caduti, in occasione dell'annuale raduno degli Alpini, organizzato dal Gruppo Alpini di Casola Valsenio.

Care cittadine, cari cittadini,
Cari rappresentanti delle associazioni qui presenti
Carissimi Alpini,
Ringrazio tutti voi per essere qui in questa giornata particolare, il raduno annuale dei nostri alpini, che con la loro presenza e dimostrazione costante di attenzione rendono più forte e bella la nostra Comunità.
Oggi, davanti al monumento ai caduti di tutte le guerre, celebriamo come sempre solennemente questa manifestazione, ricordiamo gli alpini “andati avanti” e festeggiamo anche la Festa della Repubblica che solitamente rientra nelle giornate, anche se è passata da soli 2 giorni..
Il monumento, accanto al quale ci ritroviamo, opera dello scultore Cleto Tomba, venne eretto nel 1923 per rendere omaggio e per assicurare il ricordo dei 116 soldati casolani caduti nella Grande Guerra.

PSR 2014/2020. E' aperto il bando per l'“Insediamento dei giovani agricoltori” e per l'“Ammodernamento di aziende agricole dei giovani agricoltori”

Tipo di operazione:
6.1.01 “Insediamento dei giovani agricoltori”
4.1.02 “Ammodernamento di aziende agricole dei giovani agricoltori”

Risorse a bando: € 28.869.525
•    € 16.317.098 (operazione 6.1.01)
•    € 12.552.427 (operazione 4.1.02)
Beneficiari:
giovani (maggiorenni che non abbiano compiuto ancora 41 anni) che assumono la responsabilità civile e fiscale di una azienda agricola per la prima volta.

PSR 2014/2020. Scade il 15 giugno il bando per i "pagamenti compensativi per le zone montane"

Tipo di operazione:
13.1.01 “Pagamenti compensativi per le zone montane”

Risorse a bando: € 10.000.000 (dieci milioni)
Beneficiari: agricoltori in attività che conducono superfici agricole nelle zone montane (tipo di operazione 13.1.01). 

sabato 3 giugno 2017

PSR 2014/2020... come registrarsi per ricevere la newsletter

Per ricevere la newsletter con gli aggiornamenti sulle principali notizie del Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020 della Regione Emilia-Romagna bisogna registrasi a questo link:
http://agricoltura.regione.emilia-romagna.it/newsletter/psr-news
E' semplice e utile.

Le ultime NEWSLETTER sono consultabili a questo link:
http://agricoltura.regione.emilia-romagna.it/newsletter/archivio-newsletter/archivio-newsletter

venerdì 2 giugno 2017

2 giugno 1946: il referendum che ha deciso la nascita della Repubblica Italiana

 Il 2 e 3 giugno 1946, gli italiani e - per la prima volta - le italiane, sono chiamati a esprimersi in un referendum, per decidere se l'Italia, uscita dalle distruzioni e dalle devastazioni della guerra e da oltre 20 anni di dittatura fascista - che si era affermata con la colpevole complicità della monarchia sabauda - debba essere una monarchia o una repubblica.
I votanti sono 24.947.187, pari all'89% dei 28.005.449 aventi diritto al voto. I risultati ufficiali del referendum istituzionale sono: repubblica, voti 12.718.641, pari al 54,3%; monarchia, voti 10.718.50, pari al 45,7%; voti nulli 1.498.136.
A Casola il consenso per la Repubblica è molto alto, come in tutta la Romagna: su 3.311 elettori, al voto si recano in 3.058 (92%). 287 schede bianche, 20 nulle. I voti validi sono 2.751:
alla Repubblica vanno 2.046 voti (75%) alla Monarchia 705 voti (25%).

All’elezione dell’assemblea costituente, lo stesso giorno – con la stessa partecipazione al voto – i voti validi sono 2.861 (le schede bianche sono 109 e le nulle 88). La maggior parte dei voti, il 97% va ai cinque partiti antifascisti: PCI (quasi 1000 voti 35%), PSI (777 voti, 27%), DC (715 voti 25%), PRI (221 voti, 8%) e PDA (53 voti, poco meno del 2%).



2 Giugno, 71° anniversario della nascita della Repubblica Italiana

Il 2 giugno 1946, con un referendum istituzionale - prima grande consultazione democratica a suffragio universale, dopo oltre venti anni di dittatura fascista - il popolo italiano decise che l'Italia doveva essere una Repubblica. Quel referendum, oltre a segnare la fine della monarchia e la nascita della Repubblica, fu l'atto fondativo della nostra democrazia. La Costituzione, elaborata e approvata dall'Assemblea costituente eletta in quello stesso 2 giugno 1946, sarebbe entrata in vigore 18 mesi dopo, l'1 gennaio 1948.
Da 71 anni questa data, il 2 Giugno, è la Festa della Repubblica.

giovedì 1 giugno 2017

Pubblicato il bando PSR, del GAL L'Altra Romagna, per investimenti nelle aziende agricole

Il GAL L'Altra Romagna, nel cui territorio ricade anche il Comune di Casola Valsenio, ha pubblicato il bando della Misura 19 -“Sostegno dello sviluppo locale LEADER”, operazione 19.02.01 - azione ordinaria 4.1.01 “Investimenti in aziende agricole in approccio individuale e di sistema” rivolto ad aziende agricole dell’area di competenza del GAL L’Altra Romagna.
CLICCA QUI per scaricare il testo del bando e la relativa documentazione
Il termine per la presentazione delle domande è stato prorogato al 15 settembre 2017.

mercoledì 31 maggio 2017

La disoccupazione cala, e non è un fulmine a ciel sereno

lavoro
Il miglioramento è il segno di una generale tendenza alla crescita

Il dato sulla disoccupazione italiana è ancora in doppia cifra ma continua a scendere in maniera sensibile. Lo dicono i numeri, che da mesi seguitano a fotografare un mercato del lavoro in netto miglioramento.
Lo conferma l’Istat, che diffonde un dato positivo che non si vedeva da anni.
Il tasso, secondo le stime dell’Istat, ad aprile è sceso all’11,1%: si tratta del livello più basso da quasi cinque anni, ossia dal settembre del 2012 quando la disoccupazione era al 10,9%. In un mese i disoccupati sono calati di 106 mila unità portando i senza lavoro sotto quota 3 milioni a 2 milioni 880mila.Ad aprile, comunica ancora l’istituto nazionale di statistica, il tasso di occupazione è salito al 57,9%, con un aumento di 0,2 punti percentuali su mese e di 0,7 punti su anno, il livello più alto da febbraio 2009. La stima degli occupati cresce dello 0,4% rispetto a marzo (+94 mila unità), dopo un semestre in cui l’occupazione è stata a tratti stabile o in lieve crescita. Su base annua si conferma la tendenza all’aumento del numero di occupati (+1,2% pari a +277 mila).

Chiusura di un tratto della strada comunale del Cestina dal 15 giugno a fine lavori

Con ordinanza dirigenziale n. 248/2016 è stata diasposta la chiusura di un tratto della strada comunale del Cestina, all'altezza di Via Budrio, dal 15 giugno 2017 fino a fine lavori, per interventi di ripristino del transito e per la messa in sicurezza della strada comunale Via Cestina (località Budrio-Cà Serra).