martedì 22 maggio 2018

Sabato 26 maggio, al Cardello: INQUADRA i colori della terra

Concorso-estemporanea di pittura INQUADRA - 3^ edizione

Per il terzo anno consecutivo si svolgerà sabato 26 maggio 2018 il concorso-estemporanea di pittura INQUADRA organizzato dall'associazione artistico-culturale "Creativi sopra la Media" di Casola Valsenio, nella bellissima cornice del Parco del Cardello, casa-museo dello scrittore Alfredo Oriani.

L’associazione organizzatrice, senza scopo di lucro e nata nel 2011, fin dalla sua fondazione si adopera per creare eventi culturali, occasioni artistiche e collabora con l’amministrazione di Casola Valsenio per arricchire con estrose e creative installazioni le tante manifestazioni che il paese ha inserito nel calendario di Casolaromatica.

La manifestazione "Inquadra” è articolata in due sezioni:
- un concorso di pittura (dal tema “I colori della terra) con esposizione delle opere nel parco del Cardello;
. una estemporanea di un solo giorno (dal tema “Le colline del sangiovese”) durante la quale gli artisti andranno alla ricerca dei luoghi amati dallo scrittore casolano in adesione all'iniziativa “Dove abitano le parole”, istituita dall’IBC dell’Emilia Romagna.

Sono previsti premi in denaro per entrambe le sezioni del concorso.

Per info e iscrizioni: creativisopralamedia@libero.it 

"32° Concerto di Primavera e della Repubblica" domenica 3 giugno

lunedì 21 maggio 2018

Sabato 26 maggio, Appuntamento di Primavera al Giardino delle Erbe di Casola Valsenio

Sabato 26 maggio, ore 15,00 Riconoscimento erbe spontanee eduli di stagione.
Passeggiata con riconoscimento e raccolta  di alcune erbe spontanee eduli.

Costo € 8,00. E' richiesta la prenotazione (tel. 054673158)


Il Giardino delle Erbe "Augusto Rinaldi Ceroni" di Casola Valsenio propone un intenso programma di incontri e appuntamenti che si dipanerà nei mesi di aprile, maggio e giugno, che culminerà con la Giornata della Lavanda e la Notte Viola il 23 giugno.

domenica 20 maggio 2018

Italia giallo-verde ...i conti non tornano


Sebbene dal cosiddetto "contratto" - nella sua versione definitiva (?!) - siano sparite alcune idee fortemente antieuropeiste e sovraniste, la pressione su Piazza affari continua in maniera energica

Malgrado gli annacquamenti del mitico “contratto”, la sola idea di un esecutivo giallo-verde continua a impensierire i mercati. E in sovrappiù ci si mette anche la mente economica della Lega, Claudio Borghi, con le sue parole a casaccio, a far precipitare il titolo Mps.
Nella bufera finanziaria di oggi vengono colpiti soprattutto i titoli bancari, su cui pesa soprattutto l’aumento dello spread – cartina di tornasole della tensione sui mercati – salito oltre quota 160 punti.
Evidentemente la versione definitiva del "contratto di governo" fornita  da Lega e M5s non riesce a mitigare le preoccupazioni degli investitori. Sebbene siano sparite alcune idee fortemente antieuropeiste e sovraniste – in particolare i due punti maggiormente discussi come l’ipotesi di uscita dall’euro e la cancellazione di 250 miliardi di debito pubblico – continua in maniera energica la pressione su Piazza affari.
Il punto è che ormai quelle idee schiettamente anti-euro sono entrate a far parte del dna di M5S e Lega, lasciando così il dubbio a qualsiasi osservatore (e investitore) che in qualsiasi momento possano ricomparire.
Ma i principali timori degli operatori finanziari riguardano soprattutto le ingenti spese previste nel "contratto di governo", che potrebbero davvero mettere a rischio i conti pubblici. I conti non tornano.
Secondo la quantificazione realizzata dall’Osservatorio sui conti pubblici italiani, rilanciata su Twitter dal direttore Carlo Cottarelli, le misure contenute nel contratto hanno costi compresi tra 108,7 e 125,7 miliardi, mentre le coperture indicate arrivano appena a 550 milioni di euro. Numeri da far rabbrividire qualsiasi stato membro dell’Ue.

sabato 19 maggio 2018

“Ora un nuovo centrosinistra alternativo a Lega, M5S e Forza Italia”. La relazione di Martina

La relazione introduttiva del segretario reggente Maurizio Martina all’Assemblea nazionale del Partito Democratico

23 maggio, la Giornata della Legalità a Casola Valsenio

Il 23 maggio, in tutta Italia, si celebra la "Giornata della Legalità"

Ventisei anni dopo Capaci - era il 1992 - resta vivo il ricordo ma anche l’urgenza di continuare la lotta contro le mafie e la criminalità organizzata, per affermare il rispetto pieno e consapevole della legalità. In questa giornata si ricordano Giovanni Falcone, Francesca Morvillo e gli agenti delle loro scorte, massacrati dalla mafia, per dire no alla mafia, per ribadire l’attualità della lotta e il rifiuto più complessivo a ogni forma di criminalità organizzata.

Uno degli aspetti fondanti della Giornata, inoltre, come testimoniato da diversi anni dalla collaborazione tra la Fondazione “Giovanni e Francesca Falcone” e il  Miur, è il tema dell’educazione alla legalità, una cultura che si può apprendere e che può ancora catalizzare il cambiamento, facendo sì che il 23 maggio non sia solo pura commemorazione.

Con il patrocinio di Comune di Casola Valsenio - Unione della Romagna Faentina - Corpo di Polizia Municipale, Mercoledì 23 maggio 2018 anche a Casola Valsenio si terrà la Giornata della Legalità presso il plesso scolastico "De Amicis" e in altri luoghi di interesse con un ricco programma aperto a tutti.

La cittadinanza è invitata a partecipare.


mercoledì 16 maggio 2018

Sì al congresso entro l’anno ma Assemblea elegga segretario

Confermo la mia candidatura in Assemblea per i prossimi mesi di lavoro. Con spirito unitario, chiedo il sostegno di tutti

Maurizio Martina

L’Assemblea nazionale di sabato sarà un passaggio molto importante per il PD. Penso che debba rappresentare un momento fondamentale anche per un’analisi di quello che è accaduto e per il rilancio del nostro progetto dopo la pesante sconfitta. La fase politica che stiamo vivendo e’ molto delicata. Non è chiaro ancora quello che accadrà nei prossimi giorni: se il tentativo preoccupante di Cinque Stelle e Lega andrà avanti o se fallirà sotto le pesanti contraddizioni che stanno emergendo. In ogni caso dobbiamo prepararci per ogni evenienza. E quel che è certo è che i contenuti sin qui resi noti da queste forze sono pericolosi per l’Italia. Altro che governo del cambiamento, siamo a un mix di autoritarismo, antieuropeismo, iniquità, propaganda e irresponsabilità. Come quella che li ha portati a scrivere nero su bianco di rendere possibile l’uscita dall’euro. O come la proposta sulla Flat Tax che favorisce i ricchi e beffa il ceto medio e le famiglie. O la torsione delle regole costituzionali contenuta nell’idea del comitato di conciliazione che stravolge funzioni e poteri degli organi di governo eletti.

lunedì 14 maggio 2018

Domenica 20 maggio, ERBE IN FIORE al Giardino delle Erbe di Casola Valsenio

…con visite guidate, incontri, laboratori didattici, piccolo mercatino e vendita dei prodotti del Giardino delle Erbe.
Informazioni e programma su www.ilgiardinodelleerbe.it

Il Giardino delle Erbe "Augusto Rinaldi Ceroni" di Casola Valsenio propone un intenso programma di incontri e appuntamenti che si dipanerà nei mesi di aprile, maggio e giugno, che culminerà con la Giornata della Lavanda e la Notte Viola il 23 giugno.

26 e 27 maggio, 9° edizione della FESTA DELLO SPORT

Sabato 26 e domenica 27 maggio si terrà a Casola Valsenio la 9° edizione della FESTA DELLO SPORT che vedrà impegnate le associazioni sportive in una bella vetrina di opportunità. Sarà occasione per fare festa e partecipare alla 1° COLOR RUN!
Sabato 26 maggio, alle ore 10.00 - Inaugurazione del campo sintetico “FORZA CASOLA” per tennis e calcetto al Parco Pertini
***
IL PROGRAMMA

domenica 13 maggio 2018

"DOVE ABITANO LE PAROLE 2018". Oriani e il Sangiovese del Cardello

Sabato 19 maggio 2018, Casa Museo Il Cardello
Via Cardello, Casola Valsenio

IF Imola Faenza Tourism Company, nell’ambito della gestione de Il Cardello, Casa Museo dello scrittore Alfredo Oriani, è stata invitata ad organizzare un evento inserito nella rassegna Dove Abitano Le Parole.
La rassegna, fortemente voluta da IBC Emilia Romagna e giunta alla quarta edizione, coinvolge tutto il territorio regionale ed è dedicata agli scrittori antichi e moderni che sono nati o vissuti in Emilia-Romagna, da Ludovico Ariosto a Giovanni Pascoli, da Marino Moretti a Cristina Campo. Tra questi, Alfredo Oriani, nato a Faenza e vissuto a Casola Valsenio dall’adolescenza fino alla morte.
“Dove abitano le parole” vuol far conoscere proprio i luoghi in cui questi scrittori hanno vissuto e che parlano di loro con intensità. Le case, i paesaggi, i luoghi che hanno ispirato i loro scritti e dove si conserva ancora la loro memoria.
La Casa Museo Il Cardello, a Casola Valsenio, è un luogo davvero speciale: oltre ad essere stata la dimora di Oriani, è un raro e splendido esempio di abitazione signorile romagnola dell’Otto/Novecento, perfettamente conservata e arredata, inserita in un rigoglioso parco e circondata da vigneti e frutteti.
Proprio di questi vigneti e della passione di Alfredo Oriani per la produzione dei vini romagnoli ed in particolare del Sangiovese si parlerà nell’evento in programma al Cardello sabato 19 maggio, inserito nel programma della rassegna “Dove Abitano le Parole”.
Un momento piacevole per conoscere questo scrittore sotto un punto di vista inedito, che si concluderà con un assaggio di aringa ed un buon bicchiere di Sangiovese, così come usava fare Oriani con i contadini della sua tenuta.
Di seguito il programma

Maurizio Martina: “Una costituente di un anno per ricostruire il PD”

Il segretario reggente del PD in un’intervista a Repubblica: “Congresso nel 2019. Dopo una sconfitta tanto pesante ripartire con un lavoro costituente”

“Sono giorni duri per il PD, ma io sono assolutamente convinto che possiamo ripartire”.
Così il segretario reggente del PD Maurizio Martina, che in un’intervista a La Repubblica annuncia: “Mi proporrò segretario in Assemblea con una idea: un anno di lavoro costituente per aprire una pagina nuova per il PD, in grado di riscrivere la nostra funzione nel cuore del centrosinistra”.
“Di fronte alla nascita del governo più a destra della storia recente – è il ragionamento di Martina – è giusto dirsi che non basteranno gli anatemi: dobbiamo costruire un’alternativa popolare alla saldatura tra Lega e M5S superando le divisioni del passato, allargando ad energie nuove, ribadendo il nostro ruolo da protagonisti nel campo progressista”.
Ma, specifica il segretario reggente, si tratta di una proposta che non significa il rinvio del Congresso, piuttosto, spiega Martina, si tratta della proposta di “un lavoro preparatorio al Congresso che secondo me deve tenersi nel 2019. Bisogna fare un percorso che non sia solo una conta sulle persone. Sono fra quelli che pensano che di fronte a una sconfitta tanto pesante noi dobbiamo cambiare. E per farlo serve, oltre al coraggio della autocritica e alla forza del riscatto, un lavoro costituente. Per rimettere a fuoco il nostro progetto politico, culturale, organizzativo. E cercare insieme risposte che non abbiamo saputo dare”.

Lotta alla povertà, Piano della Regione da 234 milioni di euro in tre anni

Reddito di solidarietà, reinserimento lavorativo, inclusione sociale, fondi ai Comuni, rafforzamento dei Servizi. “Massimo impegno per non lasciare indietro nessuno"

Oltre 234 milioni di euro contro la povertà. Sono le risorse su cui l’Emilia-Romagna potrà contare nei prossimi tre anni per sostenere chi è vittima di difficoltà economiche e contrastare la marginalità, fondi stanziati dalla Regione e dallo Stato e con fondi europei. Lo prevede il Piano regionale per la lotta alla povertà 2018-2020, elaborato per la prima volta e approvato dalla Giunta regionale, atteso ora in Assemblea legislativa per l’esame del provvedimento e il via libera definitivo, previsto entro la metà di giugno.

Ieri, dopo il via libera in Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, presieduta da Stefano Bonaccini, è stato ratificato in Conferenza Unificata Stato-Regioni-Enti locali il riparto dei fondi per i servizi territoriali e per l'adozione del piano per gli interventi e i servizi di contrasto alla povertà: complessivamente, a livello nazionale, 297 milioni di euro per il 2018, 347 nel 2019 e 470 nel 2020. E’ così definito il quadro dei fondi disponibili per l’Emilia-Romagna: 75,3 milioni di euro per quest’anno, che saliranno a 78,7 nel 2019 e a 80,7 nel 2020.

Dei 75 milioni per il 2018, 33 milioni, stanziati dalla Regione con risorse proprie, sono destinati a finanziare il Reddito di solidarietà (la misura regionale di contrasto alla povertà erogata direttamente ai cittadini con reddito Isee non superiore ai 3.000 euro all’anno), che diventeranno 34,7 il prossimo e 35 milioni nel 2020; 14,3 milioni, di provenienza statale, verranno assegnati ai Comuni per finanziare i servizi a sostegno dei nuclei familiari in povertà e delle persone senza fissa dimora. Di questi, 400mila euro saranno destinati per la prima volta e in via sperimentale a finanziare interventi affinché i ragazzi allontanati dalle famiglie sulla base di un provvedimento dell’autorità giudiziaria, raggiunta la maggiore età, possano costruire la propria autonomia senza cadere in stato di indigenza. Infine, 28 milioni di fondi europei: 20 saranno utilizzati per l’inclusione sociale e l’inserimento lavorativo delle persone disagiate, 8 per i servizi sul territorio e la gestione di casi di marginalità estrema.

Graziano Delrio: “Contro il governo delle destre terremo una posizione radicale” Focus

Il capogruppo Dem in un’intervista a La Stampa: “Non ci imbavaglieremo e non faremo sceneggiate come loro. Ma non faremo sconti”

Avete notato che nessuno parla di lavoro e di salario minimo? Nei loro conciliaboli sul contratto queste parole non esistono. E non esiste il tema dei lavoratori e delle imprese”. Quello che si sta cercando di creare, secondo il capogruppo dem alla Camera Graziano Delrio in un’intervista alla Stampa, il “governo delle destre”, rappresenta un pericolo per il Paese.

Il PD pronto a una dura opposizione
E contro un esecutivo di questo tipo, “influenzato dalla destra nazionalista e sovranista, antieuropeista”, il PD è pronto a una dura opposizione: “Terremo una posizione molto radicale, non pensino di trovare un’opposizione moderata. Certo lo saremo nel linguaggio e nei modi, non ci imbavaglieremo e non faremo sceneggiate come loro. Ma non faremo sconti”.

Forza Italia e la spartizione delle poltrone
Opposizione insieme a Berlusconi? Con Forza Italia, osserva Delrio, “finora si sono spartiti tutte le poltrone. Anche quelle destinate all’opposizione. E vedremo se sarà Forza Italia a occupare le due posizioni chiave, la presidenza del Copasir e della Vigilanza Rai con il voto dei grillini. In tal caso sarà palese che Salvini è al tavolo per conto del centrodestra: sarebbe l’ennesimo inganno verso gli elettori. Sarà un Berlusconi di lotta e di governo con buona pace di Di Maio”.

mercoledì 9 maggio 2018

Un bando GAL - PSR 2014/2020 per finanziare l'avvio di nuove imprese in attività non agricole.

I progetti ammessi verranno finanziati con €15.000 in conto capitale. Possono partecipare "persone fisiche", residenti nei Comuni di Casola Valsenio e Brisighella, che intendano avviare la nuova attività negli stessi Comuni - Termine di presentazione delle domande, 3 agosto 2018.

Il GAL L’Altra Romagna – in attuazione degli interventi previsti nel PSR 2014/2020 - ha pubblicato un bando per l’assegnazione di un “Aiuto all’avviamento di imprese extra-agricole in zone rurali”.
Il bando è destinato a persone fisiche residenti – per la parte ravennate del GAL - nei Comuni di Casola Valsenio e Brisighella, che intendano avviare una nuova attività non agricola, sia per la sede legale che per la sede operativa.

Le risorse complessivamente disponibili per l’intero territorio del Gal ricadente in zona D/Leader, ammontano a € 450.000. Le domande di sostegno – per un finanziamento in conto capitale di € 15.000 - possono essere presentate dal 2 maggio al 3 agosto 2018.

Le domande possono essere presentate:

- presso i centri Autorizzati di Assistenza Agricola (CAA)
- con compilazione online su piattaforma SIAG di AGREA e presentazione presso il GAL L’Altra Romagna. Per la compilazione online è necessario farsi accreditare alla piattaforma con procedura Agrea.
- Per informazioni, rivolgersi a Mauro Pazzaglia – email: direzione@altraromagna.net – tel. 0547 698301

martedì 8 maggio 2018

Al via il progetto "Controllo del vicinato". In tanti all'assemblea di presentazione

I relatori dell'assemblea, il Sindaco Nicola Iseppi e il Comandante della PM, Ravaioli.

Si è svolta nella serata di lunedì 7 maggio, nella sala Nolasco Biagi, l'assemblea pubblica, promossa dal Comune di Casola Valsenio e dall'Unione della Romagna Faentina, per presentare il progetto di sicurezza urbana e di controllo del vicinato, e attivare la costituzione di gruppi di cittadini che in paese, nelle aree abitate extraurbane, nelle aree rurali, decidano di partecipare al progetto.

Il Sindaco Nicola Iseppi e il Comandante della PM, Ravaioli, hanno illustrato struttura, contenuti, modalità di funzionamento del progetto che punta, con la partecipazione dei cittadini, a realizzare condizioni di maggior controllo e presidio del territorio, di maggior coesione sociale, in diretto contatto con la PM stessa, attraverso un'app attivata dall'Unione dei Comuni che consente l'immediata trasmissione e diffusione di avvisi e segnalazioni.

19 maggio, si riunisce l’Assemblea nazionale PD

Lì si deciderà se eleggere un nuovo segretario o convocare il congresso

Un’assemblea importante in una situazione politica nazionale difficilissima quella che riunirà il 19 maggio. L’orientamento nel PD è questo, definito nella riunione dei vertici questa mattina al Nazareno. Oltre al segretario reggente Maurizio Martina erano presenti Lorenzo Guerini, i capigruppo parlamentari Graziano Delrio e Andrea Marcucci, i ministri Andrea Orlando e Dario Franceschini, Gianni Cuperlo, Marco Minniti, Piero Fassino, Roberto Giachetti e il vicepresidente della Camera Ettore Rosato.

lunedì 7 maggio 2018

Al via la campagna 2018 di lotta alla zanzara tigre

Lotta alla zanzara tigre: martedì 8 maggio distribuzione prodotto

L'iniziativa, promossa dal Comune di Casola Valsenio e dall'Unione della Romagna Faentina, prevede - tra le diverse azioni e interventi - la distribuzione di prodotto biologico per contrastare la proliferazione e la diffusione della zanzara tigre,
MARTEDI’ 8 MAGGIO 2018, DAVANTI AL MUNICIPIO dalle ore 9.30 alle ore 12.00.
I tecnici della Ditta SIREB saranno presenti con confezioni da 50 ml. di larvo-zanzaricida IGR che possono fornire ai Cittadini interessati al prezzo di €. 4,00 cadauno.


M5s-destra, sfida a Mattarella

M5s e Lega chiedono il voto anticipato. Le uniche date possibili sono a luglio, ma un voto in piena estate ostacolerebbe la partecipazione. Il PD: “Chi chiede il voto in estate non ha a cuore la democrazia”

Nel giro di pochi minuti sono arrivate le prime reazioni alla proposta del capo dello Stato di varare un esecutivo neutrale che possa governare pienamente, dunque senza i limiti di un governo dimissionario, fino al massimo a dicembre per poi lasciare il campo libero a nuove elezioni. Nelle intenzioni di Sergio Mattarella laddove si formasse nei prossimi mesi una maggioranza parlamentare, questo governo di servizio si dimetterebbe per dar vita a un governo politico. Se l’intesa non dovesse arrivare allora il governo neutrale concluderebbe la sua attività a fine dicembre, dopo la manovra economica, per poi tornare al voto. L’alternativa è indire immediatamente le elezioni: per votare a giugno, come chiesto dal M5s, non ci sarebbero i tempi tecnici, mentre sarebbe possibile a luglio ma, fa notare il capo dello Stato “fin’ora è stato evitato perché per gli italiani è difficile esercitare il voto”, per questo  “si potrebbe fissare in autunno”.

Urgente dare una soluzione alla crisi, superare lo stallo

Martina: Prima di tutto il Paese. Basta ‘gioco dell’oca'

“Come PD pensiamo che a questo punto sia urgente dare una soluzione alla crisi, superare lo stallo, risolvere una situazione come quella che abbiamo vissuto. Basta prendere tempo e traccheggiare, basta esasperare alcune logiche di parte. Basta con il gioco dell’oca, perché ancora in queste ore ci pare di vivere il gioco di tornare al punto di partenza da parte di chi ha prevalso il 4 marzo e si è proclamato vincitore senza avere i numeri per governare”.

È quanto ha dichiarato Maurizio Martina, segretario reggente del PD a nome della delegazione del Partito Democratico, al termine delle consultazioni al Quirinale con il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Domenica 13 maggio, appuntamento di PRIMAVERA al Giardino delle Erbe di Casola Valsenio

Domenica 13 maggio, ore 15,00. Cosmesi naturale: laboratorio  di preparazione di un cosmetico con fiori ed erbe officinali.
Costo € 12,50. E' richiesta la prenotazione (tel. 054673158)

Il Giardino delle Erbe "Augusto Rinaldi Ceroni" di Casola Valsenio propone un intenso programma di incontri e appuntamenti che si dipanerà nei mesi di aprile, maggio e giugno, che culminerà con la Giornata della Lavanda e la Notte Viola il 23 giugno.

martedì 1 maggio 2018

1 MAGGIO, Festa dei Lavoratori, Festa del Lavoro

A Casola Valsenio, dalle ore 9,30 alle ore 12,00 banchetto del PD in Piazza Oriani, con volantinaggio, garofani rossi e ...la fisarmonica di Andrea.

lunedì 30 aprile 2018

Sabato 5 maggio, appuntamento di PRIMAVERA al Giardino delle Erbe di Casola Valsenio

Sabato 5 maggio, ore 15,00.
Laboratorio di preparazione e degustazione delle tisane.
Passeggiata con riconoscimento  e raccolta di parti di  pianta per la preparazione delle tisane. Laboratorio di estrazione  dei principi attivi mediante macerazione  in acqua di piante fresche e secche. Descrizione delle varie tipologie di estrazione. Degustazione delle tisane preparate.
Costo € 12,50 a persona. E' richiesta la prenotazione (tel.  054673158)

Il Giardino delle Erbe "Augusto Rinaldi Ceroni" di Casola Valsenio propone un intenso programma di incontri e appuntamenti che si dipanerà nei mesi di aprile, maggio e giugno, che culminerà con la Giornata della Lavanda e la Notte Viola il 23 giugno.

sabato 28 aprile 2018

Lunedì 7 maggio: incontro pubblico sul controllo di vicinato

Lunedì 7 Maggio alle ore 20,30 nella Sala "Nolasco Biagi" della Biblioteca comunale, l'Amministrazione comunale presenta alla cittadinanza il progetto di controllo del vicinato. Sarà presente il Sindaco, Nicola Iseppi e il Comandante della Polizia Municipale dell'Unione, Paolo Ravaioli.
La proposta nasce dalla volontà di alcuni cittadini di creare un sistema di allertamento tra vicini per alzare il livello d’attenzione reciproca e scambiarsi rapidamente informazioni su quanto si verifica nei dintorni delle proprie abitazioni. Il sistema è già in funzione a Faenza da tempo e quindi ora si intende allargare l'esperienza a tutti i Comuni dell'Unione della Romagna Faentina.
E' un’idea che trae ispirazione da esperienze già attive nel territorio quale importante contributo individuale al miglioramento del livello di sicurezza nelle nostre case, frazioni e paesi.

Per informazioni e contatti:
fatamtam@romagnafaentina.it

***

Conversazioni sulla storia dell'Italia repubblicana

Conoscere la storia, studiare, confrontarsi. Anche questo è far politica. Anche questo deve fare un partito... ancor di più se si chiama Partito Democratico.

La Federazione PD di Ravenna, propone un breve ciclo di conversazioni sulla storia dell'Italia repubblicana per fornire elementi di conoscenza e per avere temi di confronto, rivolto ai membri dei Comitati direttivi dei Circoli PD, molti dei quali sono giovani e non possono avere memoria diretta di una storia ormai lontana ma le cui conseguenze viviamo anche oggi.

Martina: consulteremo la base se la Direzione darà l’ok al confronto con il M5s

Il Segretario reggente sulla direzione del 3 maggio: “Non dovremo decidere se fare o non fare un governo con M5s ma se iniziare un confronto, entrare nel merito delle questioni, capire se ci possono essere punti d’intesa”

Gli iscritti al Partito Democratico potrebbero essere chiamati ad esprimersi sul dialogo con i Cinque stelle. Ad aprire all’ipotesi di un referendum da sottoporre alla base dem è il Segretario reggente del PD Maurizio Martina: “Se la direzione del 3 maggio darà il via libera al confronto con i Cinque Stelle – ha detto Martina a L’intervista di Maria Latella su Skytg24 – penso sia giusto che l’eventuale esito finale di questo lavoro venga valutato anche dalla nostra base nei territori con una consultazione”.

venerdì 27 aprile 2018

Maurizio Martina: "E’ il momento di sfidare, non di arrenderci"

Prego tutti di discuterne e rifletterci avendo sempre a cuore l’unità del PD e della nostra comunità.

Maurizio Martina, Segretario reggente del Partito Democratico

Abbiamo terminato il giro di consultazioni con il Presidente Fico, secondo il mandato assegnatogli dal Quirinale. Siamo arrivati a questo dopo 50 giorni di caos, tira e molla e veleni tra le forze che il 4 marzo hanno prevalso. Siamo arrivati a questo non certo per colpa nostra. Salvini e soci che cercano di fare la morale dovrebbero solo tacere ora. E’ stato giusto fino a qui ribadire con coerenza e nettezza che l’onore e l’onere della prova spettasse a loro. Ma loro non ce l’hanno fatta, offrendo solo ambiguità. Ci hanno dato 50 giorni di proclami senza un passo concreto per il Paese.
Ora siamo chiamati a una riflessione nuova proprio per questo. Ci viene chiesto di valutare un possibile percorso di confronto con il Movimento Cinque Stelle.

giovedì 26 aprile 2018

Martina: siamo una comunità, decidiamo in direzione il 3 maggio

“Abbiamo deciso di convocare la direzione nazionale Pd il 3 maggio prossimo per decidere se e come accedere a questo confronto da comunità collettiva. Insieme discutiamo e poi insieme lavoriamo”

“Abbiamo deciso di convocare la direzione nazionale Pd il 3 maggio prossimo per decidere se e come accedere a questo confronto da comunità collettiva. Insieme discutiamo e poi insieme lavoriamo”. Così Maurizio Martina dopo il secondo giro di consultazioni con il presidente della Camera Roberto Fico per la formazione del nuovo governo.

mercoledì 25 aprile 2018

Festa di Primavera 2018 - Nuova Società Peschiera 1984

La relazione del carro "Invasori", presentato dalla Nuova Società Peschiera 1984

Festa di Primavera 2018 - Società SISMA

La relazione del carro "U-j vò 'na biètta (Ci serve una bietta)", presentato dalla Società SISMA

Festa di Primavera 2018 - Società EXTRA

La relazione del carro "189 x 94: FUORI DI TELA", presentato dalla Società EXTRA