sabato 3 settembre 2016

Domenica 4 settembre, la cerimonia di Monte Battaglia con Michele de Pascale

Si svolgerà domenica 4 settembre la cerimonia per il 72° anniversario dei combattimenti che si svolsero a Monte Battaglia tra il settembre e l'ottobre del 1944.
La cerimonia commemorativa a Monte Battaglia sarà preceduta, alle ore 9.30, la posa di una corona di alloro ai cippi di S. Apollinare e S. Rufillo. Il ritrovo a Monte Battaglia è previsto per le 10.30. Alle ore 11.00 - dopo gli interventi del Sindaco di Casola Valsenio, Nicola Iseppi, e del rappresentante dell'Amministrazione comunale di Fontanelice - prenderà la parola, per l'orazione ufficiale, il Presidente della Provincia e Sindaco di Ravenna, Michele de Pascale.
Alle 12.00, si potrà pranzare allo stand allestito dall'ANPI di Casola Valsenio. Nel pomeriggio, dalle ore 15.00, il gruppo "Acquavite" esguirà musiche e canti popolari.

Per conoscere Monte Battaglia e la sua storia vai al sito
http://www.montebattaglia.it

lunedì 29 agosto 2016

Il Fatto si rivela per quel che è: un fogliaccio della destra forcaiola

"Il Fattone", di Fabrizio Rondolino (l'Unità, 29 sgosto 2016)

Errani, un violento attacco del Fatto alla magistratura che nemmeno Berlusconi.
Per il giornale di Travaglio conta il fascicolo, non la sentenza.


“Vasco Errani commissario alla ricostruzione – titola oggi il Fatto in prima pagina –. E’ stato assolto, ma è proprio il caso di nominare un ex governatore che finanziò la coop di suo fratello?”. Bella domanda.
Nel 2012 la Procura di Bologna accusa Errani, allora governatore dell’Emilia Romagna, di aver fornito informazioni fuorvianti al magistrato che indaga sui contributi concessi dalla Regione alla cooperativa “Terremerse”, presieduta in passato dal fratello Giovanni, anch’egli indagato.
L’8 novembre il Gup di Bologna assolve Errani e tutti gli altri imputati perché “il fatto non sussiste”. La Procura presenta ricorso, l’8 luglio 2014 Errani è condannato ad un anno di reclusione dalla Corte d’Appello e immediatamente si dimette.
Il 17 giugno dell’anno successivo si apre il processo in Cassazione. E’ lo stesso Procuratore generale a chiedere l’assoluzione dell’ex governatore, accusando i giudici dell’appello di aver “interpretato tutta la vicenda attribuendo a Errani un dolo che non c’è stato, determinando così un cortocircuito logico motivazionale” in assenza di “elementi probatori efficaci”. Passa un altro anno, e il 21 giugno 2016 Errani viene assolto definitivamente dalla Corte d’Appello di Bologna perché “il fatto non costituisce reato”.

Martedì 30 agosto, riunione del Comitato direttivo PD

Dopo la riunione di mercoledì 24 agosto, dedicata alla riorganizzazione sanitaria e alle problematiche legate all’accoglienza dei richiedenti asilo nel nostro territorio, il Comitato direttivo PD si riunirà di nuovo, MARTEDI 30 AGOSTO 2016, alle ore 20.30, nella sede di Piazza Oriani 11, per discutere i seguenti argomenti:
1.    Tesseramento PD 2016
2.    Proposta di valorizzazione dei Circoli per la federazione di Ravenna
3.    Notte Rossa (idee da sviluppare per la notte rossa 2016)
4.    Prossime attività del Circolo (referendum costituzionale d’autunno, solidarietà verso le popolazioni colpite dal terremoto del 24 agosto, iniziative natalizie e di fine anno, ecc.)

Il dolore e la reazione. La Enews di Matteo Renzi

Il dolore e la reazione
In queste ore l'Italia è una famiglia colpita.
Le storie che Amatrice, Accumoli, Arquata, Pescara del Tronto ci consegnano sono storie di disperazione e di morte. Non basterà una vita ad asciugare le lacrime di quella mamma che ha perso il marito e i figli. Di quei genitori che non abbracceranno più la loro piccola creatura. Di quella bambina salvata dalla sorellina più grande a prezzo della vita. Di quel ragazzo rimasto orfano che il prossimo anno farà l'esame di maturità senza avere più i genitori a casa cui raccontare come è andata la versione.

domenica 28 agosto 2016

Il Governo indica Vasco Errani come Commissario straordinario per la ricostruzione post terremoto nel Centro Italia

Vasco Errani, nel 2012, dopo il terremoto in Emilia
Il Presidente del Consiglio Matteo Renzi, ha indicato Vasco Errani per l'importante e difficile compito di Commissario straordinario alla ricostruzione dei Comuni laziali, marchigiani, umbri e abruzzesi colpiti dal sisma del 24 agosto 2016.
Vasco Errani, Presidente della Regione Emilia-Romagna dal 1999 al 2014, ha guidato - come Commissario straordinario - la ricostruzione dei territori emiliani coinvolti nel terremoto del maggio 2012, approntando prima l'emergenza poi la ricostruzione, che - a distanza di appena 4 anni - è "avviata su solidi binari", come ha riconosciuto alcuni giorni fa "Il Resto del Carlino".

sabato 27 agosto 2016

“Casa Italia”, un piano straordinario per la prevenzione

Stato d’emergenza, blocco delle tasse, subito 50 milioni: i primi provvedimenti del Governo per iniziare la ricostruzione

Blocco delle tasse nelle aree colpite dal sisma, proclamazione dello stato d’emergenza e l’immediato stanziamento di 50 milioni: sono queste le prime muisura annunciate al termine del Consiglio dei ministri riunito per cominciare ad affrontare il tema della ricostruzione nei territori colpiti dal sisma la notte tra il 23 e il 24 agosto.
Il dolore e l’orgoglio: parte da queste certezze il presidente del consiglio, Matteo Renzi, parlando al termine del CdM con i giornalisti in conferenza stampa. L’orgoglio di una “straordinaria reazione”, davanti a un “enorme bilancio di morti”, 250 persone, e il numero di “estratti vivi, che è il più alto della storia degli ultimi terremoti, con 215 persone”. Il premier ringrazia i volontari nei soccorsi, “la professionalità dei vigili fuoco e anche la bravura del cane Leo, che ha aiutato i soccorritori”.

venerdì 26 agosto 2016

Ricostruzione: l'esempio da seguire è questo

Il Resto del Carlino, 26 agosto 2016

Un'amatriciana per Amatrice. Sabato 3 settembre in Piazza Sasdelli a Casola Valsenio


I più devastanti terremoti avvenuti in Italia negli ultimi cinquant’anni

Il terremoto del Friuli nel 1976.
Dal Belice all'Emilia. Nel dopoguerra l’Italia è stata la nazione europea più colpita dagli eventi sismici

L’Italia è una nazione a rischio sismico, in particolare l'area che corre lungo la dorsale appenninica e il sud della penisola a causa della sua posizione geografica, nella zona di convergenza tra la zolla africana e quella eurasiatica.
E infatti, detiene il primato europeo per fenomeni sismici: su 1.300 sismi dagli effetti distruttivi (superiori all’ottavo grado della scala Mercalli) che sono avvenuti nell’area mediterranea, oltre 500 hanno colpito l’Italia.
In 2.500 anni, l’Italia è stata interessata da oltre 30mila terremoti di media e forte intensità (superiore al quinto grado della scala Mercalli) e da circa 560 eventi sismici d’intensità uguale o superiore all’ottavo grado della scala Mercalli.
Negli ultimi cinquant’anni, secondo i dati della Protezione civile, i danni economici causati dagli eventi sismici sono stati valutati in circa 80 miliardi di euro, a cui si aggiungono i danni al patrimonio storico e artistico.
Nel Novecento, sette terremoti hanno avuto una magnitudo uguale o superiore a 6.5, pari al decimo e undicesimo grado della scala Mercalli. Tra gli eventi sismici che hanno causato più vittime sono da ricordare quello di Reggio Calabria e Messina nel 1908, in cui persero la vita circa 100mila persone, e quello di Avezzano in Abruzzo nel 1915 con 33mila vittime.

Ecco la lista dei principali terremoti in Italia negli ultimi cinquanta anni...

giovedì 25 agosto 2016

Affidato alla Coop. Zerocento il servizio di gestione dell'Asilo Nido comunale per il triennio 2016/2019

...Centro per l'Infanzia Lo Scoiattolo, nel 1980
Con determinazione n. 212 / 2016, è stato affidato l’appalto del servizio di gestione dell’asilo nido comunale di Casola Valsenio, ubicato nel Centro per l’Infanzia “Lo Scoiattolo”.
L'affidamento del servizio è avvenuto con il criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa ai sensi dell'art. 83 del D.lgs. n. 163/2006; ha decorrenza dall’1 settembre 2016 e comprende 3 anni educativi (2016/2017, 2017/2018, 2018/2019), come previsto dall'art. 19 del capitolato speciale di gara.

Sisma in Italia centrale. Concluso l’allestimento dei campi della Protezione civile dell’Emilia-Romagna

Tre aree attrezzate per l’accoglienza di sfollati e volontari. Nelle strutture anche un presidio sanitario. Attivato dall'Urp della Regione un numero verde per informazioni: 800407407

Hanno lavorato tutta la notte, i 192 volontari dell’Emilia-Romagna della colonna mobile coordinata dalla Protezione civile regionale, finendo questa mattina verso le 10 il montaggio dell’ultimo dei tre campi per l’accoglienza che sono stati realizzati in alcune frazioni di Montegallo, in provincia di Ascoli Piceno, nell’epicentro del sisma che ha devastato larghe zone dell’Italia centrale.

Annullata la Festa del Pompiere di Casola Valsenio, che doveva iniziare il 2 settembre

Adesso è il tempo di lavorare per riportare quanto prima ad una parvenza di normalità, per festeggiare c'è sempre tempo. Con questi motivi l'Associazione "Amici pompieri Casola" ha deciso di non tenere il tradizionale appuntamento con la festa che sarebbe stata in programma dal 2 settembre.

«A seguito del grave terremoto che ha colpito parte della nostra nazione, ai connazionali rimasti coinvolti e alle tante vittime e per rispetto e sostegno ai colleghi impegnati in queste ore a far fronte a questa grave emergenza - rimarca il Capo distaccamento Mirka Monducci  - i volontari del Distaccamento di Casola Valsenio e l'Associazione onlus "Amici Pompieri Casola" hanno deciso di annullare la Festa del Pompiere in programma per il prossimo fine settimana. Ora il nostro pensiero e il nostro impegno è tutto concentrato verso quelle terre e a continuare a dare un servizio H24 di copertura per garantire la sicurezza nei nostri territori».

La grande Festa de l'Unità, dal 26 agosto al 12 settembre al Pala De André di Ravenna


mercoledì 24 agosto 2016

Il PD lancia una raccolta fondi in solidarietà con le popolazioni colpite dal sisma

Il Partito democratico in questo momento di dolore esprime il suo profondo cordoglio alle popolazioni vittime del terremoto di questa notte.

In relazione a quanto avvenuto i vice segretari Debora Serracchiani e Lorenzo Guerini, dopo aver sentito i rappresentanti delle istituzioni locali interessate dal sisma e i segretari regionali del PD, hanno deciso, in accordo con il segretario Matteo Renzi e il presidente Matteo Orfini, di avviare una raccolta fondi a sostegno delle popolazioni colpite.
Sarà possibile attivare donazioni tramite il seguente Iban:
IT 96 H 01030 0320000000 6365314 Bic: PASCITMMROM Causale PARTITO DEMOCRATICO RACCOLTA FONDI PER TERREMOTO – VIA S.ANDREA DELLE FRATTE 16. 00187 ROMA, oppure recandosi presso gli stand o i banchetti in allestimento presso le Feste dell’Unità su tutto il territorio nazionale dove sottoscrivere il versamento al suddetto Iban

Terremoto. La solidarietà del PD dell'Emilia-Romagna alle popolazioni colpite

Il segretario del PD dell’Emilia-Romagna, Paolo Calvano, esprime la vicinanza alle popolazioni dei territori devastati dal sisma che ha colpito l’Italia centrale

“Il Partito Democratico dell’Emilia-Romagna esprime la propria solidarietà alle popolazioni dei territori colpiti dal drammatico terremoto di questa mattina. Siamo vicini a loro, ai familiari delle vittime e a tutti coloro che in queste ore si stanno adoperando senza sosta nella ricerca dei dispersi e per fornire i primi soccorsi.
Ben consapevoli di quanto devastante sia un evento di questo tipo, ci stiamo attivando per mettere in campo tutte le iniziative di solidarietà e di sostegno possibili, coordinandoci con quelle che verranno attuate su scala nazionale sia dal PD che a livello istituzionale”.

Sisma nell'Italia centrale. Dall'Emilia-Romagna è partito un primo modulo per l'emergenza: 20 camion con tende, cucine e attrezzature di emergenza

Il sistema di Protezione civile dell’Emilia-Romagna si è immediatamente attivato per contribuire ad affrontare da subito l’emergenza provocata dal sisma che ha colpito questa notte l’Italia centrale. Un primo modulo per l’emergenza è partito nella mattinata di oggi da Bologna per raggiungere una della località colpite.Il modulo che raggiungerà entro sera le zone colpite è composto da tende capaci di ospitare 250 persone, cucine da campo, una tensostruttura e altri servizi per la prima emergenza.
Il presidente Bonaccini: "L’Emilia-Romagna è pronta a fare quanto necessario per aiutare da subito le popolazioni colpite dal sisma".

lunedì 22 agosto 2016

Renzi, Merkel e Hollande a Ventotene: “Tenere insieme sogni e concretezza”

Renzi, Hollande e Merkel in conferenza stampa sulla Nave Garibaldi della Marina Militare hanno affrontato i nodi prioritari della Unione Europea

Matteo Renzi, Angela Merkel e Francois Hollande. Sono loro i grandi protagonisti del primo vertice del post-Brexit. Un incontro simbolico e strategico tutto incentrato sulla situazione economica e il momento di snodo che l’Europa sta vivendo tra questione migratoria e terrorismo.
Una visita che precede il vertice europeo a 27 (esclusa la Gran Bretagna) previsto per il prossimo 16 settembre a Bratislava, proprio a fronte della decisione di Londra di lasciare l’Unione europea. La scelta di Ventotene ha un valore simbolico speciale: è l’isola in cui venne confinato uno dei padri dell’europeismo – Altiero Spinelli -, la cui tomba è stata visitata dai tre, prima degli interventi ufficiali in conferenza stampa presso la portaerei Garibaldi.

Stop alle polemiche. Il premier-segretario invita l’ANPI a un confronto pubblico sulla riforma costituzionale, alla Festa de l’Unità

Dopo giorni di polemiche sulla partecipazione dell'ANPI alle Feste de l'Unità e sulla presenza nei dibattiti delle posizioni a sostegno del no, Matteo Renzi - dal palco della Versiliana - ieri ha mandato un deciso segnale di disponibilità e distensione: “Invito il presidente Carlo Smuraglia ad una delle Feste dell’Unità in Emilia-Romagna la prossima settimana per discutere con me di referendum. Io dirò come la penso e lui dirà come la pensa, e poi ci daremo un abbraccio”.

Lavori di manutenzione straordinaria negli spogliatoi del Parco Pertini

Inizieranno a breve i lavori di manutenzione straordinaria degli spogliatoi del Parco Pertini, a servizio del campo da tennis e del campetto di calcio. Il progetto esecutivo dell’intervento - inserito nel bilancio di previsione 2016 - è stato approvato dalla Giunta il 12 luglio scorso.
L'importo dei lavori a base di gara è stato quantificato in € 15.068,22. Sulla base di una preventiva indagine di mercato è stata richiesta un’offerta al ribasso a operatori del settore; nel termine stabilito è pervenuta una sola offerta, dalla Coop. Montana Valle del Senio di Casola Valsenio che ha dichiarato la disponibilità ad eseguire i lavori con un ribasso del 15,02%, corrispondente a un prezzo a base di contratto di € 12.804,97 oltre oneri sicurezza di € 376,71 ed Iva 22%, per un totale di € 16.081,65.
I lavori – che consistono nel ripristino delle pavimentazioni e delle impermeabilizzazioni orizzontali sul solaio di copertura dello spogliatoio - inizieranno e si completeranno nelle prossime settimane.

Borse di studio per studenti meritevoli

Anche quest’anno - per incentivare l’impegno scolastico degli studenti meritevoli - il Comune di Casola Valsenio ha approvato il bando per l’assegnazione di 4 borse di studio, di € 250 ciascuna.
Hanno titolo a concorrere gli studenti residenti nel Comune di Casola Valsenio che hanno superato l’esame di maturità al termine dell’anno scolastico 2015/2016, e che hanno conseguito una votazione minima di 90/100.

Strade comunali Cestina e Ca’ Budrio: procedono le opere per la messa in sicurezza del versante in frana

E’ una grossa frana, quella su Via Cestina e Via Serra, a ridosso del rio Céstina e delle Tombe. Via Serra è la strada che porta al centro turistico residenziale di Ca’ Budrio, all’agriturismo “Il Casolare di Manuela” e ad alcune abitazioni private.
La frana risale al 2015; il progetto-perizia approvato con delibera della Giunta comunale nell’agosto 2015, prevede opere per 150.000 euro, finanziate con un contributo concesso con Ordinanza del Capo Dipartimento della Protezione Civile n. 232 del 30 marzo 2015. Nel settembre 2015 i lavori sono stati affidati alla Coop. Montana Valle del Lamone di Brisighella, con contratto sottoscritto il 19 novembre 2015, per un importo complessivo di € 134.091 (+IVA).
I lavori in corso sono arrivati al 1° stato di avanzamento: risultano eseguiti e liquidabili lavori per un importo di € 55mila (+IVA 22%).

Lo “studio geologico per la valutazione della stabilità dell’area del campo sportivo Enea Nannini”, affidato allo Studio Cancelli di Milano

Con la determinazione n. 41 del 25 febbraio 2016 del Responsabile del Settore Tecnico-Territorio è stato disposto l’avvio della procedura negoziata per aggiudicare la redazione dello “studio geologico per la valutazione della stabilità dell’area del campo sportivo Enea Nannini” e approvato l’elenco dei 5 soggetti da invitare alla procedura, sulla base delle manifestazioni di interesse inviate in precedenza.
Sulla base delle offerte pervenute, la redazione dello studio geologico – con determinazione del Responsabile del Settore Tecnico-Territorio  n. 127 del 6 giugno 2016 - è stata affidata allo Studio Cancelli di Milano, per un importo complessivo di € 13.475,00.

***
(da "Il Resto del Carlino", 25 agosto 2016)
Per restituire a Casola Valsenio i suoi impianti sportivi, in parte franati nel letto del fiume nel febbraio 2015, l’Amministrazione Comunale si sta muovendo su due direttrici. Da un parte sono stati avviati i contatti con i proprietari delle aree atte ad accogliere il nuovo campo sportivo e dall’altra si procede per il recupero di quanto rimane dell’area sportiva degli Olmatelli.

Un avviso esplorativo per la gestione della piscina, dell’annesso bar e della palestra comunale

Il Comune di Casola Valsenio ha pubblicato un avviso esplorativo per verificare l’interesse di associazioni sportive o imprese a partecipare alla successiva procedura di affidamento della gestione e conduzione – con un unico contratto di concessione o con distinti contratti - della piscina comunale, dell’annesso bar (siti in via Filippo Pirazzoli 2) e della palestra comunale (sita in viale D. Neri 1/O).
Le manifestazioni di interesse vanno consegnate al Comune di Casola Valsenio, in Via Roma 50, entro il 10 settembre 2016.
La concessione, o le concessioni – nel caso di gestioni distinte – avranno durata di 10 anni, non rinnovabili, a decorrere dall’1 novembre 2016.

Domenica 28 agosto, penultimo appuntamento con la "Musica nei luoghi della storia"

Il penultimo appuntamento della rassegna "Musica nei luoghi della storia" si terrà al Cardello domenica 28 agosto alle ore 21.00.
Il Teatro sonoro propone "il Jazz incontra il Klezmer", con Enrico Vagnini voce narrante, Roberto Ricciarelli al clarinetto, Michele Sanguedolce al trombone, Alessandro Mazzotti al sax tenore, Antonio Giorgi alla tuba, Alessandro Lanzoni banjo e chitarra e Pier Luigi Poggiali, audio e luci.

Infine l'11 settembre alle ore 21 all'Abbazia di Valsenio si terrà il "Concerto di settembre all'Abbazia".

domenica 21 agosto 2016

Strage durante una festa di nozze in Turchia

Un kamikaze si sarebbe confuso tra gli invitati e avrebbe azionato la sua carica esplosiva provocando l’attentato. Erdogan punta il dito contro l’Isis

Continua a salire il numero delle vittime dell’attentato avvenuto la notte scorsa durante una festa di nozze a Gaziantep, città turca abitata prevalentemente da curdi, vicino al confine con la Siria. Il bilancio aggiornato è di 51 morti e di circa un centinaio di feriti dopo un’esplosione avvenuta durante i festeggiamenti delle nozze che che si stavano celebrando per strada, come è tradizione nella Turchia meridionale.

Le Famiglie nella Valle del Senio: la ricerca delle proprie radici per conoscere la propria storia

La Consorteria dei Ceroni e il Circolo Fotografico Casolano - con il patrocinio del Comune di Casola Valsenio - organizzano sabato 10 settembre, alle ore 15 nell'Abbazia di Valsenio, un convegno su "Le famiglie nella Valle del Senio: ricerca delle proprie radici per conoscere la storia".
La presentazione del convegno è affidata a Pier Giacomo Rinaldi Ceroni, Presidente de "La Consorteria dei Ceroni".
La prima relazione, "I cognomi: le loro origini, il loro significato", sarà svolta dal prof. Andrea Padovani, Magister de "La Consorteria dei Ceroni" e Ordinario di Storia del Diritto della Facoltà di Giurisprudenza dell'Università di Bologna.
Seguirà la relazione "Come risalire alle origini della propria Famiglia", della dott.ssa Liliana Vivoli, già Direttrice dell'Archivio di Stato di Imola e Forlì.

Il 24 agosto si riunisce il Comitato direttivo del PD di Casola Valsenio

E' finita da pochi giorni la Festa de l'Unità e il PD casolano si prepara alla ripresa dell'attività politica e organizzativa dei prossimi mesi, con in evidenza l'importante appuntamento del referendum costituzionale che si terrà nel prossimo autunno.

Il Segretario del Circolo casolano del PD, Marco Unibosi, ha convocato la riunione del Comitato direttivo nella serata di mercoledì 24 agosto, alle ore 20.30 nella sede di Piazza Oriani 11, con un nutrito elenco di temi da affrontare.

In particolare...

Carlo Calenda: “Investimenti e competitività per essere credibili in Europa”

Il ministro dello Sviluppo economico in vista del vertice di Ventotene con Merkel e Hollande: “Chiederemo tutta la flessibilità possibile

“Se ci presentiamo in Europa e ai mercati con un piano industriale per l’Italia credibile fondato sullo stimolo agli investimenti e la competitività del sistema produttivo esistono spazi per ottenere quello di cui abbiamo bisogno”. Secondo il ministro dello Sviluppo economico Carlo Calenda, intervistato oggi da Repubblica, è questa la strada da percorrere per ottenere da Bruxelles la cosiddetta flessibilità sui conti. Ed è anche l’orientamento da assumere per la prossima legge di Bilancio. Per il ministro “investimenti e competitività sono i due pilastri attorno a cui costruire la manovra. Gli stimoli indifferenziati alla domanda – spiega – non funzionano in un clima di incertezza generalizzata che è destinato a protrarsi. Occorre individuare con chiarezza pochi, precisi driver di crescita su cui concentrare le risorse, spiegando in modo trasparente ai cittadini che i frutti si vedranno nel tempo”.

sabato 20 agosto 2016

Domande e risposte sulla riforma costituzionale

Il contenuto della riforma costituzionale Boschi è coerente ed omogeneo?

Lo è se consideriamo la forte connessione fra trasformazione del Senato in camera delle autonomie e riforma del Titolo V. Le Regioni perdono sicuramente molte competenze, ma in compenso avranno voce al centro attraverso i consiglieri regionali che saranno eletti senatori. Né vale osservare che il Senato non legifera su questioni di competenza regionale. Intanto il Senato legifera a pari titolo con la Camera su tutte le questioni relative ai rapporti Stato-Regioni-Comuni che richiedono attuazione costituzionale. Per il resto, con la riforma le competenze legislative o sono dello Stato (e allora ha senso che legiferi la Camera solo con un potere di richiamo del Senato), oppure sono delle Regioni. Insomma non c’è ragione per dire che il contenuto della riforma sia incoerente.

giovedì 18 agosto 2016

Mario Morcone: “Affidare ai profughi lavori utili con cui pagare l’assistenza”

Intervistato dal Corriere della Sera il capo del Dipartimento immigrazione Mario Morcone illustra la sua ricetta per l’integrazione dei rifugiati

Coinvolgere i rifugiati e i migranti che hanno presentato richiesta di asilo nel lavoro. Con un rimborso spese con cui si pagheranno l’assistenza. Questa la ricetta del capo del dipartimento immigrazione Mario Morcone: “Alcuni sindaci hanno già attivato progetti di volontariato che vedono i migranti protagonisti”, afferma in un’intervista al Corriere della sera. Quanto all’eventuale retribuzione, “non penso a una paga con tariffe nazionali. Ma a una retribuzione che potrebbe essere ridotta: la decurtazione servirebbe per recuperare i costi dell’accoglienza” sottolinea.